italiano

Chiesa Arcangelo Michele a Debno Podhalanskie ul. Koscielna 42 34-434 Debno tel. +48 18 275 17 97

La chiesa Arcangelo Michele a Debno Podhalanskie è una bella testimonianza della cultura polacca nonchè delle capacità creative della gente che popola questa regione montagnosa. Essa viene considerata nel numero dei monumenti di alta classe. Fu eretta in legno di larice nella prima metà del quindicesimo secolo in stile gotico. Le sue rispettive parti vennero legate con metodo a ossature e attaccate mediante pioli di legno. Non si usarono chiodi.

Una pittura murale policromatica risale alla fine del Quattrocento e sovrasta degli altri tesori rinchiusi nell’interno della chiesetta. Detta pittura dipinta in stile gotico-rinascimentale spicca con 33 colori e 77 disegni diversi, fra cui quelli persiani e cinesi. Va menzionata un’aquila jaghellonica che sormonta la croce. I colori hanno conservato le loro tinte malgrado il tempo e le vicende. Si ignorano finora le cause della loro solidità.

 

Ecco il suo arredamento degno di essere visto: Trittico di una bellezza introvabile dalla fine del Quattrocento oppure dall’inizio del Cinquecento, posto nell’altar maggiore. L’opera rappresenta la cosidetta Conversazione Sacra e fu eseguita da allievi della Scuola di maestri di Cracovia e Sacz. E un esempio di passagio dallo stile gotico a qello rinascimentale. Crocifisso di una certa rilevanza risalente al 1380 chiamato Alberto di Vita. Nell’eseguirlo, l’autore si servi della forma naturale di frasche dispote in croce. Esso è posto nell’arco della chiesa. Altari laterali dal XVII secolo in stile barocco. In quello a sinistra si possono ammirare cinque figure gotische che rappresentano il Corteo delle Damigelle; furono eseguite verso l’anno 1440. Tabernacolo gotico in legno dal XIV secolo situato alla parete accanto – opera unica; sono più 300 anni che non viene usato. Figura gotica di San Nicolà dal 1420, posta accanto al tabernacolo. Drappello dipinto su tela nel XVI secolo, lasciato nella chiesa dal re Giovanni III Sobieski mentre ritornava da Vienna dopo la sconfitta dei turchi. Due cortine d’altare (sotto il coro e alla parete laterale) con motivi a fiori (considere volmente distrutte). Timpano degno d’interesse che risale al Quattrocento nel quale le lamiere fini producono suoni bassi e invece quelle grosse ne producono alti, ciò che sembra essere contro le leggi della fisica. Questo strumento viene usato invece di campanelli durante la Santa Messa. Varie sculture contemporance – tutte opere di uno scultore autodidatta locale Jozef Janos. Secondo le leggende popolari, Janosil – il maggior eroe dei montanari andava spesso a questa chiesa. La chiesa di Dębno continua a servire all’esercizio pubblico di atti di culto religioso e viene tenuta da collette dei fedeli.

 

INFORMAZIONI PER TURISTI: Visita della chiesa: * lunedi – venerdi dalle 9.00 alle 12.00 dalle 14.00 alle 16.30 * sabato: dalle 9.00 alle 12.00 * domenica: la chiesa è apporta unicamente durante le funzioni. Non c’e’ la possibilità di visitarla! Attenzione! Le giornate piovose non è possibile di entrare nella chiesa a causa dell’umidita’ aumentata che à pericolosa al monumento. Preghiamo i visitatori di porgere doni per la manutenzione della chiesa nelle aposite cassette. Dio Vi ricompensi